Aggregatore Risorse Aggregatore Risorse

Indietro

La 72ª Mostra dell'Agricoltura al via domani. Alle 8:00 si apre, alle 11:30 il taglio del nastro.

Per la 72ª «Mostra dell'Agricoltura» il conto alla rovescia sta per terminare, dato che l'apertura al pubblico dei padiglioni allestiti a Trento Expo è fissata per le ore 8 di domani mattina, mentre l'inaugurazione ufficiale si svolgerà alle 11,30 nel Salone B. Si tratta di un'edizione importante, perché è la prima organizzata dall'APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, che si è presa in carico l'onere di rilanciare una manifestazione molto radicata nella tradizione cittadina, ma legata ad un format che cominciava a mostrare i segni del tempo. Si è cercato di portare aria nuova fra gli stand di via Briamasco, senza però intaccare i punti di forza, legati ad una storia le cui radici affondano nel Dopoguerra, quando è cominciata questa lunga avventura.
La prima novità è rappresentata dal matrimonio con «La Casolara», che da quest'anno diventa parte integrante della Mostra. Una vetrina delle eccellenze casearie trentine e dell'arco alpino nella quale si potranno degustare i prelibati sapori degli alpeggi, in particolare quelli che espongono il nuovo marchio "Trentino di malga", promosso dalla Camera di Commercio, che qui collabora insieme all'Assessorato all'agricoltura e turismo della Provincia, a Trentino Marketing, alle Casse Rurali Trentine e alla Fondazione Mach.
L'elenco degli espositori è lungo, aumentato di sedici unità rispetto al 2017, e abbraccia come sempre tipologie diverse di attività. Il pubblico che frequenterà i padiglioni di Trento Expo, potrà visitare il polo zootecnico, curato dalla Federazione Provinciale Allevatori, supportata dagli studenti dell'Istituto Agrario di San Michele, ai quali sarà affidato il ruolo di ciceroni, nel quale potrà trovare esemplari di mucche, pecore, capre, cavalli, maiali e conigli, ai quali è dedicata una mostra ad hoc con tanto di concorso.
I visitatori potranno poi partecipare alle degustazioni, in programma a ciclo continuo nello stand n. 85, e apprendere informazioni sugli alimenti consumati e sui temi trattati dagli esperti presenti nell'area «Prodotti e territori», dove verranno servite pietanze di qualità a ciclo continuo, secondo un preciso programma. Oltre ai sapori trentini, si potranno sperimentare anche quelli della Campania, regione ospite per questa edizione de «La Casolara». Infine non va dimenticato che anche quest'anno uno spazio ad hoc verrà riservato alla casa, grazie a «Domo», la sezione dedicata all'edilizia e all'arredamento.
Domani si potrà accedere Mostra dalle ore 8 alle 19, lo stesso orario vale anche per la giornata di domenica. Il biglietto di ingresso costa due euro e mezzo, i bambini under 12 entrano gratuitamente.

 


test articolo completo

sottotitolo

descrizione test articolo completo